In pochi credevano che si sarebbe giunti ad un risultato così brillante, quando Il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti è stato avviato a Ferrara, una città capoluogo di Provincia, i cui 130.000 abitanti hanno dovuto confrontarsi con nuove modalità di raccolta e di tariffazione dei costi del servizio, modalità non solo nuove ma anche in parte insolite, che modificavano non poco le abitudini di molti.

Certo il disagio all’inizio c’è stato, ma poi i risultati hanno stupito tutti: 86% di raccolta differenza raggiunta nel corso del 2018, Ferrara al primo posto tra le città italiane capoluogo di provincia per i quantitativi di raccolta differenziata ottenuti. A certificarlo sono state le graduatorie annuali di Legambiente che hanno comparato i risultati ottenuti nel corso del 2018 in tutte le città capoluogo d’Italia.

Ma cosà c’è dietro questo 86% di rifiuti raccolti in modo differenziato? Tante cose, ovviamente.

Ottantasei per cento è solo un numero, ma è un numero che ne presuppone tanti altri che meritano di essere raccontati. Per questo il LAB di Ferrara ha chiesto ad Hera di realizzare un video e di farlo girare il più possibile per raccontare di questo grande risultato. Così Hera questo video lo ha progettato. Si tratta di un video semplice e rapido, della durata di soli due minuti, ma in grado di spiegare tutta una serie di indicatori che testimoniano e spiegano il grande balzo che Ferrara ha compiuto in un solo anno, salendo da circa il 57% al magico 86% che la pone ai vertici delle graduatorie delle città Green.

Il video viene proiettato negli schermi delle sale d’attesa degli sportelli clienti presenti a Ferrara e su You Tube, in modo che i cittadini, mentre attendono il loro turno o navigano su internet , con poco sforzo ma con immediatezza, possano rendersi conto dell’importanza del loro impegno e provare anche un moto di meritato orgoglio per il contributo che hanno dato per portare la loro città a questa autentica eccellenza.

Buona visione.

Il-Sole-24-Ore_28-ottobre-2019 (440 kb – PDF)