Si tratta di un progetto nato nell’ambito dei lavori del LAB di Ravenna che ha portato il giorno 3 luglio 2019 alla sottoscrizione tra Comune, Hera e Cooperativa Spiagge di un accordo triennale – “Il mare dice basta” – per contrastare il fenomeno del marine litter (abbandono di rifiuti in spiaggia e in mare) e liberare così le spiagge dalla plastica e dai mozziconi di sigaretta. Numerose le azioni di prevenzione: dalla massiccia campagna di informazione, alle ordinanze e ai portacenere portatili, alle iniziative presso le attività balneari e le scuole.

Gli impegni dei tre partner
Il Comune di Ravenna ha lanciato durante l’estate la campagna #Ilmaredicebasta, nella quale rientreranno tutti i progetti previsti e concordati in riferimento al protocollo d’intesa, a cui potranno aggiungersi, utilizzando lo stesso slogan, altre iniziative concordate, realizzate da scuole, associazioni, ecc. Per la prevenzione dell’abbandono dei mozziconi l’Amministrazione comunale ha emesso un’ordinanza che sancisce il divieto di fumo lungo la battigia e nello specchio acqueo antistante e l’obbligo per i fumatori in spiaggia di avere con sé un contenitore per i mozziconi.

La Cooperativa Spiagge Ravenna ha effettuato una campagna mirata di sensibilizzazione e informazione presso gli stabilimenti balneari, coinvolgendone i gestori, tramite la distribuzione di materiali e messaggi audio da diffondere in spiaggia. Ha personalizzato 75 torrette di salvataggio e distribuito oltre 50.000 coni portacenere di cartoncino ad ogni cliente per evitare l’abbandono di mozziconi di sigarette in spiaggia. Inoltre impegnerà i propri associati a ridurre il consumo di materiale plastico usa e getta (piatti, cannucce, bicchieri eccetera) del 30% nel 2019; del 50% nel 2020; del 100% nel 2021.

Hera ha realizzato la vestizione di contenitori per il conferimento della plastica e degli altri rifiuti raccolti in mare. Nel rispetto degli impegni assunti, Hera consente il conferimento della plastica e di altri rifiuti raccolti in mare da parte dei pescatori e dei navigatori diportisti, in specifici contenitori collocati presso le sedi della Lega Navale di Ravenna, del Cestha (Centro Sperimentale per la Tutela degli Habitat) di Ravenna e delle Cooperative Luigi Penso e La Fenice di Cervia.
I contenitori sono distinguibili dagli altri per la particolare grafica che li ricopre, volta a promuovere lo slogan della campagna #ILMAREDICEBASTA.

Trattandosi di un accordo triennale saranno messe in campo altre azioni tese e proseguire nel raggiungimento degli obiettivi dell’accordo.

Accordo Il Mare dice Basta (214 kb – PDF)

Rassegna stampa Il Mare dice Basta (1854 kb – PDF)